Il Solo Jazz, detto anche Vintage Jazz o Jazz Roots o Jazz Dance, è un termine che raccoglie al suo interno numerosi stili di ballo diversi sviluppatisi negli Stati Uniti d'America nella prima metà del secolo scorso. Originati dalle danze africane, giunte in America a seguito della terribile pratica dell'importazione degli schiavi, comprendono passi e movimenti eseguiti in solo, improvvisati o coreografati, che vengono ballati su musiche Jazz e Swing; per citarne alcuni la Cakewalk, il Tip Tap, il Charleston fanno parte di questa ampia famiglia di balli e routine di Solo Jazz famose in tutto il mondo sono lo Shim Sham Shimmy, il Tranky Doo o la Big Apple.

I tratti che accomunano tutte le sfaccettature del Solo Jazz e che ne caratterizzano il forte impatto sono:

  • il ritmo; come disse Alfred "Pepsi" Bethel, ballerino e coreografo: "Il ritmo è più importante dei movimenti che fai. Non esiste un modo giusto per eseguire i movimenti, ma il ritmo deve essere coerente"
  • l'interpretazione personale, che permette di giocare con il ritmo della musica trasformando il ballerino in uno strumento musicale con la sua propria voce.

Studiare il Solo Jazz è di importanza fondamentale per tutti i ballerini (Boogie, Shag o Lindy) per arricchire e personalizzare il proprio ballo, per migliorare la propria ritmica e sensibilità verso la musica swing.